Itinerario Medioevale di Parma

Attrazioni principali

La nostra escursione tra le chiese medioevali parmensi è iniziata nella piccola cittadina di Berceto, dove, dopo una breve camminata dal centro, si arriva all’antico Duomo di Berceto. Questa chiesa risale al 719 d.C. e fu costruita per volere del re Longobardo Liutprando. L’edificio, oltre ad essere luogo di culto, nell’antichità era un punto di riferimento importante per i pellegrini, che, durante il loro lungo viaggio verso Roma, trovavano nel duomo un rifugio ristoratore, soprattutto nei periodi invernali. Presenta le caratteristiche architettoniche di tutte le chiese romaniche: una pianta a croce latina, provvista di tre navate e tre absidi. La seconda tappa del nostro viaggio è stata Fornovo, che ospita la Pieve di S.Maria Assunta. La chiesa fu costruita, come il duomo di Berceto, dai Longobardi e anch’essa ricorda, con le sue tre navate, una chiesa romanica. La differenza tra i due edifici che, però, colpisce i visitatori è l’abbondanza di bassorilievi che illustrano varie storie di fonte religiosa. Come terza tappa abbiamo visitato, presso Talignano, la Pieve di S. Biagio. La descrizione estetica di questi edifici può sembrare piuttosto monotona e ripetitiva, ma a rendere magico questo posto è l’ambiente circostante. Quest’ultima chiesa infatti si trova sulla sommità di una collina completamente circondata di vegetazione e dista solamente un chilometro dal parco dei boschi di Carrega. Tutti questi elementi rendono questo un luogo paradisiaco. Dopo aver passato la mattinata tra colline e paesini sperduti e affascinanti ci siamo diretti verso Parma per completare il viaggio con l’ultima tappa, ovvero il Duomo di Parma. Questa mastodontica struttura presenta un’architettura originale rispetto alle altre chiese. In primo luogo si può apprezzare una facciata frontale molto più ampia e piena di elementi decorativi significativi come ad esempio i leoni stilofori che reggono le colonne corinzie del portale principale.Entrando dentro si è letteralmente travolti dallo spazio arricchito da enormi affreschi e sfarzose decorazioni, tutti da ammirare.

Simbologia medioevale

Osservando tutti i particolari architettonici e decorativi di queste chiese si notano molti simboli e figure strane che riconducono alla religiosità. Nelle prime tre piccole chiese, questi simboli si concentrano sopratutto nelle lunette presenti nei portali, nei bassorilievi e nei capitelli delle colonne. Tutti questi particolari come le figure animali (cane, asino ecc.) e le figure demoniache riconducono al continuo conflitto che permane tra la chiesa e il male. Su ogni bassorilievo o affresco di queste chiese è infatti presente un messaggio che oppone una qualche figura religiosa al male, che ha spesso le sembianze del diavolo. Questo contrasto è riportato e accentuato nel Duomo di Parma. Il Duomo, infatti, oltre a presentate questa ideologia nelle decorazioni, la esprime con l’architettura stessa. Nella parte superiore della facciata principale sono presenti numerose finestre disposte in file di tre per richiamare il concetto della trinità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...